Virtualizzazione vmware

VMware offre tecnologie per la virtualizzazione dell'intero ambiente di computing - dal data center al cloud, ai dispositivi mobili - che contribuiscono ad aumentare l'agilità, la capacità di risposta e la redditività dei clienti.

I software di questo genere vengono definiti virtual machine, ovvero macchine virtuali, termine che sta ad indicare la creazione di uno o più ambienti virtuali in un unico computer, fornendo una completa emulazione dell'hardware senza intaccare direttamente le risorse hardware della macchina nativa e potendo emulare sistemi operativi tra loro differenti.

Si può pensare che le prestazioni del sistema operativo emulato possano esser minori rispetto a quelle di un sistema operativo "realmente" presente e installato, ma in realtà le prestazioni sono comparabili perché il sistema è pensato per essere eseguito su macchine multiprocessore: ogni virtual machine lavora con un core, o lo gestisce in real-time in base a criteri di condivisione e si possono quindi ottenere prestazioni elevate (da sistema nativo).

VMware riesce ad emulare architetture x86 (con processore Intel Pentium1-4 oppure AMD Athlon) e x86-64 (AMD Athlon 64/ Intel Xeon) ed emula anche processori dual-core.

VMware è disponibile per Microsoft Windows, GNU/Linux e macOS. Fornisce la possibilità, durante la configurazione, di scegliere se creare una sottorete Host-only e una sottorete NAT.

FABIO BERNINI è uno specialista IT con più di 20 anni di esperienza riguardante ogni aspetto dell'Informatica e con 38 anni di passione alle spalle.