Stop Pornografia

Per proteggere i bambini dall’accesso a siti pornografici un sistema valido potrebbe essere quello di installare l’ottimo antivirus G Data Internet Security, che permette di filtrare i contenuti visualizzabili sul computer.

Un altro sistema gratuito applicabile, attualmente, solo a Windows 10 è quello di configurare un account Microsoft creato per un minore.
Questo sistema lo sconsiglio perché ne ho configurato uno con il semplice scopo di accedere al Microsoft Store ma impedisce anche l’uso di programmi quali Firefox, richiedendo continuamente l’autorizzazione all’uso da parte di un adulto della famiglia e nonostante l’autorizzazione data, anche un milione di volte, ad ogni apertura di Firefox viene richiesta l’autorizzazione, rendendolo di fatto inutilizzabile.
Il problema maggiore è che una volta configurato questo account Microsoft non c’è verso di eliminarlo.

Invece un sistema pratico e gratuito è quello di inserire gli indirizzi DNS che indicherò di seguito nella configurazione della scheda di rete. Certo è un metodo facilmente aggirabile in quanto si possono cambiare, ma dubito che sia nelle capacità di un bambino, anche della maggior parte degli adulti a dire il vero.

CleanBrowsing: 185.228.168.10 o 185.228.169.11 o 185.228.168.168 o 185.228.169.168 (gli ultimi due oltre a bloccare contenuti pornografici filtrano anche le ricerche su YouTube per il medesimo argomento ed anche siti di phishing)

OpenDNS: 208.67.222.222 o 208.67.220.220 o 208.67.222.123 o 208.67.220.123

Yandex: 77.88.8.3 o 77.88.8.7

FABIO BERNINI è uno specialista IT con più di 20 anni di esperienza riguardante ogni aspetto dell'Informatica e con 38 anni di passione alle spalle.