Come Minare HNT

Come minare Helium e avere l’hotspot gratuitamente

Dopo aver letto la spiegazione su cosa è Helium e come minare la sua valuta virtuale è fortemente consigliabile leggere l’articolo che ho scritto sulla situazione attuale dell’invio degli hotspot:
iHub situazione invio hotspot gratuiti

Da un po’ di tempo mi sto interessando al tema di come minare la cripto valuta Helium (HNT). Questa cripto valuta, nata nel 2019, viene estratta attraverso i modem Wi-Fi di Helium inc. e si basa sull’estrazione a onde radio. Tutto quello che bisogna fare è collegare il modem di Helium al router già posseduto tramite il Wi-Fi, nient’altro poi fa tutto da solo.

Quindi ho deciso di intraprendere questa nuova avventura.

Cosa mi ha invogliato a provare come minare Helium (HNT)?

Non molti ma alcuni semplici fattori, vediamoli in ordine:

  1. La “promessa” di guadagni limitati e non fantasmagorici che diversamente mi avrebbe fatto pensare a qualche truffa. Infatti quando è troppo bello per essere vero appunto è troppo bello per essere vero. I guadagni indicati infatti sono dai 100 ai 200 euro mensili, non un arricchimento ma sicuramente male non fanno. Con la possibilità di crescita.
  2. La possibilità di avere il dispositivo necessario (hotspot) gratuitamente, mentre fino ad ora bisogna comprare quello di Helium al prezzo di quasi 600 euro. Più avanti vi dirò come. In verità non è del tutto gratis: bisogna pagare le spese di spedizione che si attestano intorno ai 50 $ (dollari). Tanto per essere onesti!
  3. Il basso consumo di corrente dell’hotspot, appena 5 Watts, mentre per minare Bitcoin, ad esempio, sono necessari computer non solo piuttosto costosi ma che consumano una quantità di corrente che potrebbe essere superiore al guadagno.

Intanto vediamo come avere l’hotspot in maniera del tutto gratuita poi passeremo a rispondere a domande che sorgono spontanee.

Domande che possono sorgere spontanee su come minare Helium (HNT) e soprattutto sull’hotspot gratis

L’hotspot di Helium non è altro che un dispositivo Router IoT, cioè Internet of Things, tradotto “Internet delle Cose” ovvero l’utilizzo di Internet per alcune utilità di uso comune a distanza tra dispositivi detti “intelligenti”. Per esempio i microchip degli animali domestici obbligatori per legge, le e-bike, auto moderne, i famosi monopattini che sono sempre più in uso. Dispositivi connessi con batteria a lunga durata e che inviano dati a lunga distanza.

Questi dispositivi infatti inviano dati criptati ogni pochi minuti. Avendo un hotspot connesso alla rete Helium, praticamente farai da ripetitore quindi fornirai la copertura Wi-Fi necessaria a questi dispositivi.

Alcune imprese preferiscono la rete Helium per la connessione dei loro dispositivi IoT. Perché il risparmio è notevole rispetto alla connessione tramite sim di un operatore telefonico mobile.

La seconda attività di Helium è quella di estrarre la propria crypto valuta chiamata Helium (HNT).

Essendo tu parte del meccanismo riceverai un compenso in HNT.

È la solita truffa?

No! Non è la solita truffa. Prima di presentarti iHub ho fatto molti studi. Ti starai chiedendo: “Nessuno fa niente per niente”. Non è sempre vero ma in questo caso è vero. Infatti iHub non è una Onlus che fa beneficienza. Tu ospiti in casa tua l’hotspot e, diciamo, gli “affitti” la tua connessione e per questo iHub ti ricompensa. iHub da a chi ospita l’hotspot ed ai suoi referenti il 65% e si tiene il 35% di quanti HNT minerai. Ecco dove sta il guadagno di iHub.

Come Minare HNT
Come Minare HNT

Esistono articoli in cui ne parlano note testate internazionali:

La società iHub è registrata, si può evincere dalla regolare registrazione cliccando qui sopra.

Anche dal sito del SEC statunitense (Security Exchange Commission), l’equivalente della nostra CONSOB cliccando qui sopra.

Quanto posso guadagnare con un hotspot?

Ovviamente è dipendente dal valore della moneta sul mercato. Generalmente un singolo hotspot genera dai 10 ai 20 HNT al mese circa. Attualmente l’HNT è attestato intorno ai 35 €.
Cliccando qui sopra puoi vedere il valore degli HNT in tempo reale.

Quanta corrente consuma l’hotspot?

La potenza dichiarata è 5 Watts quindi meno di una lampadina a LED. Dovrebbe, usando il condizionale d’obbligo, impegnare una spesa di circa 5-6 euro l’anno.

Devo pagare una tassa sui guadagni?

No, attualmente la tassa in Italia si applica su guadagni sopra i 51.000 euro in moneta virtuale.

Quale è la stima dei guadagni?

Il guadagno sale in base agli hotspot presenti nella stessa area. Si stima che con 7 hotspot che comunicano tra di loro il guadagno potrebbe essere di 100 HNT mensili.

In più se inviti altre persone, tramite un link che ti verrà dato nel momento della registrazione Helium ti ricompensa con il 20% dei loro guadagni e il 5% dei referenti dei tuoi referenti.

Come posso vedere quanto ho guadagnato per minare Helium?

Con l’app disponibile sia per Android che per iOS. Con la stessa app puoi convertire i HNT in euro e trasferirli sulla tua carta, passando per un Exchange gratuito e approvato.

L’hotspot mi ridurrà la banda della mia connessione influendo sulla qualità?

Il dispositivo utilizza pochi dati, non ci sarà un impatto visibile.

Per quanto riguarda la sicurezza consentendo la connessione di altri dispositivi?

Ovviamente questa è una domanda più che importante. La connessione Internet è necessaria solo per fornire connettività ai dispositivi LongFi. L’hostspot è già protetto tramite il suo chip da intrusioni e la connessione con i dispositivi IoT avviene tramite connessioni crittografate.

Quanto tempo ci vuole per avere l’hotspot?

Leggi l’articolo che ti spiega meglio i tempi e le motivazioni del tempo necessario: iHub situazione invio hotspot gratuiti


Non appena mi arriverà l’hotspot e potrò testare personalmente la questione scriverò qualche articolo secondo la mia esperienza

Puoi vedere anche questo video originale di iHub in lingua inglese che ti mostra come prenotare l’hotspot e iniziare a minare Helium

Se non ti è abbastanza chiaro, in questi video invece puoi capire meglio come minare Helium (HNT), come funziona e come avere l’hotspot da iHub gratuitamente

close

ISCRIVITI ALLA
NEWS LETTER

NON COSTA NIENTE. Ti arriverà una mail di notifica solo ed esclusivamente quando uscirà un nuovo articolo. Null'altro!

I TUOI DATI NON VERRANNO MAI CEDUTI A NESSUNO E PER NESSUNA RAGIONE.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Informazioni sull'autore

16 commenti su “Come minare Helium e avere l’hotspot gratuitamente”

    1. Ciao, sinceramente non mi risulta questa cosa. L’hotspot è prenotabile in tutto il mondo, io stesso l’ho prenotato e conosco altre persone che l’hanno fatto e la procedura è andata a buon fine. Purtroppo non conosco nessuno che l’abbia già ricevuto. Come ho scritto non posso dare nessuna testimonianza diretta essendo che io stesso non l’ho ancora ricevuto. Prima di scrivere l’articolo ho fatto un notevole numero e giorni di ricerche e da nessuna è emerso che solo negli Stati Uniti è possibile averlo gratuitamente. Sarebbe anche strano che si può prenotare gratuitamente ma non si può avere. Approfondirò comunque la questione.

      1. Ciao, ho provato a prenotare l’hotspot dopo la registrazione, ma allo step 3 per finire la richiesta, mi dice chiaramente che è prenotabile solo negli USA.

          1. Davvero? Ma non mi è arrivata email di mofica che ,mi conferma prenotazione … Dopo ricontrollo 😀

          2. Nel back office di iHub si possono vedere i referenti e per quanto riguarda te mi risulta che hai riservato la locazione. Nella pagina principale del tuo account (iHub) nella sezione “Getting Started” al punto 2 dovresti vedere “Your Hotspot Location is Reserved!”
            Non mi ricordo se arriva una mail che ti informa, ormai è un po’ che mi sono iscritto e i ricordi svaniscono.
            Guarda anche nella mappa (Mappa iHub) se vedi il puntino rosso nella tua abitazione o comunque l’indirizzo che hai prenotato.

      2. Ciao. Purtroppo anche a me dice disponibile solo a membri USA. L alternativa quindi è comprare quelli sul sito helium?

        1. Ciao, attualmente le spedizioni da parte di iHub sono interrotte al di fuori degli Stati Uniti. Dalle ricerche che ho fatto e da fonti non ufficiali sembrerebbe, uso rigorosamente il condizionale, che potrebbero riprendere a gennaio. Questo stop è stato imposto a causa della crisi dei micro chip nonché da un 12% di persone che hanno avuto l’hotspot ma non l’hanno mai attivato. Con una evidente perdita da parte di iHub. L’hotspot è comunque riservabile ma per averlo probabilmente bisognerà aspettare qualche mese. Quindi conviene comunque riservarlo, nella peggiore delle ipotesi non arriverà.
          Per il concetto che nessuno fa niente per niente e iHub non è una Onlus che fa beneficienza, iHub ti da sì l’hotspot in maniera gratuita, tolte le spese di spedizione che variano da zona a zona ma che non superano i 50 $, ma a te viene dato il 25% del minato più il minato di eventuali referenti che fanno parte della tua rete. Di contro se, come hai chiesto, l’hotspot lo compri in maniera autonoma da Helium, tutto il minato rimane a te ma ovviamente devi spendere quei 500-600 euro in su, a seconda del modello. Il più economico è il BobCat 300 Miner ma alcuni arrivano anche alla cifra di 3000 €.
          In ogni caso, se guardi nel sito di Helium nessun modello è disponibile. Per il BobCat 300 Miner ci vogliono oltre 20 settimane, per gli altri modelli si sa solo che sono out of stock senza indicazioni su quando saranno disponibili.
          In questo sito si trova qualcosa della Dragino: https://www.robotics-3d.com/311-dragino.

        1. Significa che bisogna pagare le spese di spedizione, il costo specifico per l’Italia non si sa ancora, dipende dalla zona ma non supera i 50$, circa 45 Euro attualmente.

          1. Ciao Andrea, in verità il mio articolo è volto a non fare alcun investimento. Per ora, almeno l’invio gratuito dell’hostspot è fermo, iHub permette di acquistarlo ma come ho detto il mio intento non è quello di farlo comprare ma di averlo in maniera del tutto gratuita, al massimo le spese di spedizione ma nulla più. Tra l’altro il prezzo dell’HNT si è più che dimezzato. Quindi sconsiglio qualsiasi acquisto.

    1. Quello che dovrebbe inviarti iHub a titolo gratuito uno. Se li compri in maniera autonoma quanti ne vuoi ma a distanze inferiori ai 300-400 metri uno dall’altro è controproducente.

Ciao e Benvenuto nel Blog di Fabio Bernini

Scroll to Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: