Windows Server 2008 R2 Standard

Aggiornamento Windows Server 2008 R2 senza formattare

L’ultimo intervento che ho fatto riguardava l’aggiornamento di un server con Windows Server 2008 R2 Standard per portarlo a Windows Server 2019 Standard. In questo caso, il tempo necessario per dover reinstallare tutto e di conseguenza i costi, doveva essere fatto senza formattare e reinstallare tutto da capo.

Ti puoi immaginare che un server con installato Windows Server 2008 non è proprio un computer dell’altro ieri. Molti potrebbero ragionare pensando di comprare un nuovo server.

Personalmente sono molto restio a far spendere soldi ai miei clienti quando è evitabile. Nel mio caso il cliente ha un server sì di una decina d’anni ma con caratteristiche hardware ancora sfruttabili e nella fattispecie aggiornabile a Windows Server 2019 Standard. Si sarebbero aggiunti anche i costi del backup e ripristino nonché quelli della reinstallazione dei programmi.

Al di là che Windows Server 2008 R2 ha finito il supporto il 14 gennaio 2020, quindi non ci sono più aggiornamenti da allora il problema si è posto con un gestionale che il cliente (commercialista) utilizza. Il gestionale in questione nelle ultime versioni non supporta più questo vecchio sistema operativo, quindi l’aggiornamento è d’obbligo.

Il cliente ha appena 3 computer che si collegano al server pertanto il vecchio server può ancora svolgere tranquillamente le sue funzioni senza ulteriori spese.

Dopo questo preambolo passiamo ai fatti.

Aggiornamento Windows Server 2008 R2

Una cosa molto importante da sapere è che non si può passare da Windows Server 2008 R2 a Windows Server 2019 Standard direttamente ma prima bisogna aggiornare a Windows Server 2012 R2 Standard.

Quindi “armati” di un supporto con Windows Server 2012 R2 che sia un DVD o una chiavetta oppure anche l’ISO di questo sistema operativo. Puoi anche decomprimere l’ISO sul computer stesso e avviare l’aggiornamento da là. Infatti contrariamente ad una nuova installazione, l’aggiornamento va effettuato da Windows Server 2008 R2 e non avviando il sistema da un supporto bootable.

Ci sono alcuni prerequisiti per procedere diversamente non sarebbe possibile effettuare l’aggiornamento:

  • se sul server è installato il ruolo di Host di Servizi Desktop Remoto va disinstallato insieme a tutte le caratteristiche correlate tipo “Server di licenze di Desktop Remoto e tutto il resto
  • diversamente da Windows Server 2019, Windows Server 2012 R2 Standard vuole il product key in anticipo. Per la versione Windows Server 2012 R2 Standard il product key è: D2N9P-3P6X9-2R39C-7RTCD-MDVJX. È perfettamente legale, serve solo per l’installazione, Windows non si attiverà se non sostituisci il product key con uno acquistato. Queste key le mette a disposizione la stessa Microsoft. A noi comunque serve solo come intermediario per installare Windows Server 2019.
  • se il server è un controller di dominio bisogna prima aggiornare lo schema della foresta e si fa con un programma chiamato adprep.exe. Questo programma si trova nel supporto d’installazione di Windows Server 2012 R2 Standard. Ammettendo che il supporto d’installazione abbia come unità E: il percorso è questo: E:\support\adprep.
    Ora apri il Prompt dei Comandi come amministratore e digita quanto segue:

E:\support\adprep\adprep /forestprep

E poi:

D:\support\adprep\adprep /domainprep

Adesso puoi avviare l’installazione di Windows Server 2012 Standard tramite il Setup presente all’interno del supporto d’installazione.

Non ti dimenticare

Quando si presenterà la richiesta di verificare gli aggiornamenti ti suggerisco di non verificarli, non abbiamo bisogno di Windows Server 2012, è solo un passaggio, ti farà perdere solo tempo.

Invece quando ti chiederà se vuoi mantenere i file e le app ovviamente scegli questa opzione altrimenti ti eliminerà tutto. Tanto valeva formattare!

Errore dopo l’aggiornamento di Windows Server 2008 R2

A fine installazione, al primo riavvio di Windows Server 2012, si avvierà “Server Manager” o meglio non si avvierà dando un blocco del programma. Niente paura una volta fatti gli aggiornamenti i problema scomparirà.

Aggiornamenti di Windows Server 2012 R2 Standard e varie

Potresti pensare che essendo Windows Server 2012 R2 solo un tramite per arrivare ad installare Windows Server 2019, gli aggiornamenti del primo non siano necessari e si potrebbe procedere subito all’installazione del secondo. Ci ho pensato anche io e potrebbe essere vero. Ma non essendo una semplice prova ma l’aggiornamento di un server in produzione, sinceramente non sono stato curioso. Ho preferito quindi fare queste operazioni:

  • Aggiornamenti di Windows Server 2012 R2 Standard
  • Disinstallazione dell’antivirus
  • Aggiornamenti dei programmi installati, Java ad esempio
  • Disinstallazione di programmi notoriamente incompatibili con Windows Server 2019, SQL Server Express 2008 R2 ad esempio

Onde evitare problemi e quindi ore ed ore a cercare di risolvere.

Installiamo Windows Server 2019 Standard

  1. Aggiorna lo schema della foresta con il programma adprep.exe, si trova nello stesso percorso ma stavolta ovviamente nel supporto di Windows Server 2019 nel caso sia un controller di dominio
  2. Avvia il programma Setup dal supporto d’installazione
  3. Non ti dimenticare di mantenere i file e le app
  4. Attendi
  5. Reinstalla il ruolo di Host di Servizi di Desktop remoto qualora lo avessi disinstallato precedentemente e se ne hai la necessità
close

ISCRIVITI ALLA NEWS LETTER
NON COSTA NIENTE!!!

Potrai essere aggiornato ogni volta che esce un articolo.
È gratis, interessante e non invasiva.
I TUOI DATI NON VERRANNO MAI CEDUTI A NESSUNO E PER NESSUNA RAGIONE.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Ciao e Benvenuto nel Blog di Fabio Bernini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: